top of page

Software Developer
Manager

L'implementazione di un software all'interno dell'azienda non è più un problema. Inizia ora a risparmiare tempo e denaro

Marco Severini

Marco Severini

Simone Pinton

Simone Pinton

Nicola Rigo

Nicola Rigo

 Consulenti 

In sintesi

Destinatari

Tutte le imprese o industrie che vogliono implementare un nuovo software, ristrutturare un software o ampliarne uno, come ad esempio Gestionali, integrazioni con la linea produttiva per l’industry 4.0, Business Intelligence, gestionali risorse, crm, portali web, app e web app.


Perché

Un esterno all'azienda permette di garantire l'adempimento delle richieste e una tutela tecnica all'azienda committente.


Obiettivi

Controllo: avere un piano controllo sullo sviluppo e sui possibili ampliamenti Indipendenza: avere indipendenza dai possibili sviluppatori (futura) Usabilità: il software deve essere semplice da utilizzare e chiaro Risparmio: deve essere realizzato per permettere agli utenti di risparmiare tempo   Tempi e costi certi


Tempistiche

Per la strutturazione completa si applica il Temporary Manager che può durare alcune settimane in maniera intensiva per poi scemare e trasformarsi in controlli saltuari per una durata complessiva dello sviluppo software.

Le fasi

Il progetto si basa in 4 principali fasi successive. Per procedere alla successiva è necessario che la precedente sia stata ultimata.

Analisi e Progetto

Analisi dei requisiti, creazione dei wireframes e del capitolato di fornitura.

1

Gara di Fornitura

Realizzazione della gara di fornitura, individuazione della tecnologia e del/dei fornitore/i adatto/i.

2

Sviluppo

Suddivisione del progetto in milestone, Follow-up dello sviluppo, delle riunioni di coordinazione e avanzamento.

3

Messa in prod. e Mantenimento

Follow-up dell'avvio dell'applicativo, gestione della formazione, gestione delle modifiche e del mantenimento a lungo termine.

4

Vuoi saperne di più?

Scrivimi e ti risponderò nel minor tempo possibile!

Tipologia soggetto
PRIVACY

Dichiaro di avere compiuto compiuto sedici anni, e se minore di sedici, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto acconsento al trattamento dei miei dati personali così come indicato nella Privacy Policy.

COMUNICAZIONI

Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Per l’inoltro della newsletter, le comunicazioni via telefono (sms, WhatsApp, telefonata vocale)

1 -

Analisi e Progetto

1.1 - Analisi processo aziendale (User Case)

Si analizza l'intero flusso di lavoro degli operatori, descrivendo ogni funzionalità attesa nell'applicativo. Questo permette di aver ben chiara l'operatività aziendale e ottimizzare il software per assecondarla. Sulla base di essa si valutano eventuali miglioramenti al processo per snellirli (ad esempio in ottica LEAN).


1.2 - Analisi Requisiti

Sulla base della precedente analisi si crea la lista dei requisiti funzionali che ci si aspetta dall'applicativo. Ad essa si aggiungono i requisiti di stima o normativi.

La lista dettagliata e la conformità del software all'utilizzo permettono la semplice quantificazione da parte della software house.


1.3 - Progettazione dell'interfaccia (Wireframe)

Sulla base dei requisii si esegue una progettazione di massima dell'interfaccia grafica. Questo serve per dare concretezza ai requisiti e verificare se tutte le funzionalità richieste sono realmente presenti. Per ogni pulsante o campo dello schema si descrive la sua funzionalità attesa o i limiti. L'interfaccia viene sviluppata secondo gli standard ISO e HCI per garantire una standardizzazione.


1.4 - Risparmio

Analisi completa dell'interfaccia e della modalità di utilizzo e stima:

del tempo risparmiato da parte degli operatori

diminuzione dell'eventuale tasso di errore / non conformità nel processo

aumento della capacità di controllo dei processi

eventuali espansioni future


1.5 - Capitolato

Si conclude stilando il vero capitolato d'appalto allegando:

  • I casi d'uso che ne specifichino le modalità di utilizzo dai vari utenti

  • Analisi dei requisiti: l'elenco esatto delle necessità

  • Wireframe: lo schema dell'interfaccia grafica corredato di spiegazioni

  • gli obblighi tecnici del committente: ambiente di sviluppo, server etc

  • la documentazione standard del codice: indispensabile se in futuro ci sia la possibilità di far sviluppare più software house contemporanee o si voglia cambiare quella attuale

  • manualistica: di installazione, di utilizzo etc

  • il piano tempistiche: quando è richiesto il rilascio

  • il piano formazione per l'utilizzo

  • requisiti di mantenimento: costi, durata temporale dell'applicativo

  • scenari futuri di espansione: per predisporre eventuali API o classi ad hoc.

  • eventuali penali

2 -

Gara di Fornitura

2.1 - Ricerca fornitori

Dopo aver cercato i possibili fornitori nel territorio, li si invita a conoscere il progetto. Si organizzano quindi le riunioni per spiegare il capitolat, seguendo gli eventuali loro dubbi o richieste.


2.2 - Selezione della proposta migliore

In base alle proposte, su un tavola rotonda, si discute la migliore valutando: costi e piano di pagamento, modalità di sviluppo (Agile, Scrum, Incrementale, Evolutivo, etc)eventuali bandi per coprire la spesa, architettura dell'applicativo, mantenibilità, rispetto dei requisiti

3 -

Sviluppo

3.1 - Creazione piano di sviluppo

Basandosi sull'azienda scelta, si procede alla suddivisione del progetto in milestone e nel fissare una riunione di coordinamento: la software house monitorerà così quanto svolto e il committente potrà avere uno stato tangibile dello sviluppo e dell'avanzamento rispetto ai tempi indicati.


3.2 - Creazione piano di Test

Sulla base del piano di sviluppo e delle milestone, si organizza il piano di test dell'applicativo da parte della committanza. È indispensabile verificare l'applicativo prima che venga rilasciato. Per effettuare questo l'ideale è che siano i futuri utilizzatori ad evidenziare eventuali lacune o mancanze, che se individuate subito permettono di correggere la rotta senza grossi sprechi (tempo e denaro).


3.3 - Monitoraggio e Follow-up

Monitoreremo ogni attività, partecipando ad ogni riunione, creando report e aggiornando il piano attività a seconda degli eventuali anticipi o ritardi e informando la committente di eventuali problematiche.

4 -

Messa in prod. e Mantenimento